visitatori

domenica 21 settembre 2014

Vittorio Sebastiani - Matera Atrocities - Are murders

Quello di Sebastiani è uno studio documentario accurato, frutto di anni di studio e di ricerca.
Ci restituisce nelle sue pieghe più drammatiche l'infamia criminale degli occupanti nazisti, l'infamia dei fascisti italiani, anonimi delatori della cui identità nulla più si seppe, l'eroismo semplice e determinato di civili, soldati, carabinieri, italiani, materani che si ribellarono ai Tedeschi e combatterono strada per strada sino a metterli in fuga da Matera, forse salvando la città dai bombardamenti degli alleati che, di lì a poco colpirono invece Bari e altre località.
Vittorio Sebastiani si dimostra storico serio e fedele esegeta dei documenti recuperati nei più lontani archivi.
Un testo, questo, che fa seguito al suo analogo studio del 2003, completandolo e che andrebbe studiato nelle scuole affinché le nuove generazioni conservino memoria di quegli accadimenti e la conservino intatta, non corrotta dai revisionismi ora tanto di moda che tendono a mettere sullo stesso pano aggressori e vittime, assassini e martiri, come già purtroppo dimostra il cippo eretto a Matera in luogo del palazzo della milizia che, minato, fu fatto esplodere con dentro la gente innocente che i nazisti avevano rastrellato in città per rappresaglia.
http://w-cody.blogspot.it/2012/09/matera-xxi-settembre-1943-il-cippone.html
Una esauriente e leggibilissima sintesi di quei fatti, anche ben inseriti nel contesto storico dell'epoca, la si trova nel saggio di Francesco Salerno, giovane studioso materano che ha pubblicato il suo interessante lavoro nel 2012.