visitatori

giovedì 15 gennaio 2015

sepolcri imbiancati

Papa: 

 le religioni non uccidano 

"ma non si puo' 

prenderle in giro"





Dimentica Bergoglio (fa finta) che la sua di religione ha ucciso fino al 1869, l'anno prima di Porta Pia quando vicino al Circo Massimo ghigliottinarono Monti e Tognetti. Furono i bersaglieri a farli smettere, altrimenti avrebbero continuato a uccidere. 

Per una parziale carrellata sulle orrende stragi pontificie, conviene dare un'occhiata QUI 

A proposito di satira.
Le "Pasquinate", foglietti satirici sul potere ecclesiastico, disturbavano non poco il papato, tanto che Benedetto XIII emanò un editto che condannava a morte gli autori satirici e Pio V fece imprigionare, lungamente torturare e infine impiccare il poeta Niccolò Franco, accusato di essere l'autore dei satirici versi. 

A quanto si legge, almeno in materia di torture, supplizi e tormenti mortali, la Chiesa si teneva al passo coi tempi: dopo l'auto da fè (l'adultera flambè e l'infedele arrosto), con il progresso delle tecnologie adottò i mezzi più moderni come la forca e la rivoluzionaria ghigliottina.
Per amore, ovviamente, solo per amore.

A France', com'era quer passo (23) der vangelo de Matteo sui sepolcri imbiancati?
'Un to ricordi?
-----------
lo so, diranno che sono anticlericale.
è vero.
le grandi democrazie nord europee sono nate con la Riforma luterana e sono l'avanguardia della civiltà, della scienza, della tecnologia, della tolleranza;
il Rinascimento italiano muore con la Controriforma, con la criminalizzazione cattolica della scienza, con il processo a Galileo, con la censura clericale sulle arti, con i libri messi all'indice, con i pensatori bruciati sul rogo;
il Mediterraneo soccombe sotto le religioni monoteiste contratte a Gerusalemme e qui importate a fini d'imperio;
la arretratezza del nostro Paese ha un marchio di fabbrica.