visitatori

venerdì 6 dicembre 2013

RENZI

Da mesi Renzi imperversa su tutti i mass media.
Non sembra avere cose speciali da dire, ma è presente ogni giorno su tutti i giornali, su tutte le TV, sui siti. 
E che sarà? Manco il Papa. 
Non compare con altrettanta frequenza nè Cuperlo, nè altro politico, di destra o di sinistra, a parte Berlusconi.
Come mai?
Dice che vuol fare cose nuove, ma non dice quali. 
Basta l'annuncio, rassicurante annuncio di avere ricette per ogni cosa. 
Certezze al discount per menti labili.
Ma perchè i mass media gli danno da tanti mesi tanto spazio?
Renzi piace ai mass media.
Ma i mass media non danno evidenza gratuita a un prodotto.
I mass media, TV, giornali, sono di proprietà di ricchi e influenti personaggi e apparati di potere che non fanno nulla per caso.
Evidentemente a questi apparati di poteri forti, Renzi piace.  
Ma perchè gli piace, se non dice nulla? 
Quali programmi gradiscono, visto che non ne annuncia di chiari?
Non si sa bene di che parla, eppure ai mass media piace.
Hanno già deciso: lo vogliono al governo così si garantiscono la continuità della DC-PSI poi PDL-Lega e ora Renzi, e contemporaneamente devitalizzano - forse definitivamente - ciò che resta nel PD di quell'Italia progressista che rimane ai margini del paese dei balocchi.
Hanno già deciso.
Le elezioni sono un giochino, visto che chi è contrario gli fa il gran favore di non andare a votare.
Hanno già deciso.
I padroni dei mass media, evidentemente, lo vedono come buon garante dei loro interessi.
Cambiare per non cambiare nulla.
E stavolta non c'è da ammazzare nessuno. 
Senza stragi: nè Moro, nè bombe di cosa nostra. 
Liscio come l'olio.
E la gente a furia di sentirlo e vederlo in TV - manco lo spot della wind  - e sui rotocalchi Renzi in tutte le salse e in tutte le pose, si abitua all'idea di averlo come nuovo capo-padrone-presidente con delega totale a far tutto quel che (ci) vuole: fai tu, pensaci tu, che noi italiani ci abbiamo da fare.
Dacci oggi il campionato il natale il papa sanremo e il grattevvinci e liberaci dal pensare eccosissìa. 
Amen.