visitatori

venerdì 22 agosto 2014

la testa


Ho scoperto che non mi serviva. 
Mi sento meglio. 
Mi sento sollevato. 
I pensieri ingombrano, come un baule sul letto
come la nebbia di marzo sulla spiaggia 
ingannano
come la pioggia che bisbiglia sui coppi
assordano
come nere prefiche in litanie meste
ammorbano 
come rivoli di glicerina fra concetti stopposi 
ambasciano.
Ho smesso, come si fa con le sigarette.
Ho smesso.  
Ora sto bene. 
Mi vesto alla moda.
Rapido, cupido, sapido, lepido.
Mangio, bevo, scopo. 
Guizzo, frizzo, rizzo.  
Un po' di sballo. 
                                                                            (w/cody)*